Sei un addetto stampa o un rivenditore Airoh?

Iscriviti all’area riservata per avere sempre il materiale di cui hai bisogno.

maria herrera MotoE
Letto 670 volte

Il CEV di Valencia chiude un 2018 in pista ricco di soddisfazioni per gli Airoriders

L’ultima gara del CEV disputatasi a Valencia, chiude un 2018 ricco di soddisfazioni per Airoh Helmet, azienda italiana leader nel settore della produzione di caschi, per cio` che concerne la velocita` in pista.

Gli Airohriders sono stati capaci di mettere in bacheca ben 148 podi dei quali 63 vittorie e collezionare 6 titoli nazionali in differenti categorie.

Manuel Bastianelli e Filippo Bianchi hanno conquistato rispettivamente il Campionato Italiano nella SSP300 e nella PreMoto3 2t, cosi come Alessio Salaroli quello delle Minimoto OpenB e Kevin Sabatucci quello delle PitBike. Successi anche in Spagna e Sud Africa dove rispettivamente il giovanissimo Davide Alonso ha conquistato il titolo della Moto4 GP85 e Michael White quello della SBK. Ma non solo perché sempre nel CIV Lorenzo Zanetti ha concluso terzo nella SBK e nel BSB, il British SBK, Ben Currie ha chiuso al secondo posto nella SS600.

Una stagione intensa dove Airoh è stata presente anche come sponsor e casco ufficiale del CIV con un accordo già rinnovato per i prossimi due anni. Essere vicino ai giovani è nel DNA dell'azienda bergamasca e seguirli dagli inizi la sua missione. I frutti già si vedono e molti di questi piloti si affacceranno dal 2019 a competizioni più importanti come ad esempio il mondiale WSSP300. E parlando del futuro, come non ricordare Maria Herrera che in occasione dei test di Jerez, ha iniziato la sua nuova avventura nel Mondiale della MotoE.

Redazione Airoh
Autore Redazione Airoh
lascia un commento