Airoh Area Riservata
#Race

Jeffrey Herlings rafforza la leader di campionato grazie al successo nel MXGP d’Italia

07 settembre 2020

MXGP d’Italia, 1° gara –  Faenza: Questo fine settimana si è svolto il sesto Gran Premio del campionato del mondo di motocross 2020 in Faenza, Italia.

MXGP

Herlings ha vinto il suo primo 1-1 dell’anno ed il 90esimo GP dal suo primo GP nel 2010, arrivando al livello del compagno di squadra Tony Cairoli al 2° posto nella lista di tutti i tempi.

Jeffrey Herlings: “Mi sono sentito bene tutto il giorno. La velocità dei primi dieci è incredibilmente alta. Tutti sono così vicini gli uni agli altri e le partenze sono state davvero fondamentali. È stato difficile superare Jorge perché stava guidando su linee difensive. Ho avuto l’opportunità in entrambe le manche quando ha iniziato a stancarsi un po‘. Sarà una settimana emozionante, credo. La pista poteva diventare ancora più accidentata per dare più possibilità di sorpasso, ma hanno fatto bene con l’irrigazione così era sicura, che è la cosa più importante. Non vedo l’ora che arrivi mercoledì.”

Tony Cairoli: “Mi sono riunito al gruppo di testa partendo dall’8° posto nella prima manche ed ho visto Jorge e Jeffrey davanti. Il ritmo era veloce ma potevo avvicinarmi ed anche Jeremy [Seewer] è stato molto veloce oggi. Ho guadagnato una posizione quando Jorge è caduto alla fine. La mia partenza è stata migliore nella seconda manche ed ero 4° anche se ho commesso un grosso errore al primo giro e sono quasi caduto. Mi è costato. Ho dovuto recuperare e stare al sicuro perché la pista stava diventando un po’ più difficile. Dovevo trovare un po‘ più di velocità. Ho provato ad attaccare negli ultimi giri ma, nel complesso, sono contento del 3° posto perché questo tipo di pista non è proprio una delle mie preferite. Dobbiamo fare altre due gare qui, quindi spero di migliorare”.

Jorge Prado:"Sono abbastanza contento della mia velocità e della mia guida, però ho avuto un piccolo calo nella prima manche e Jeffrey l'ha usato per superarmi. Seewer e Tony stavano quindi attaccando ma sono rimasto con Jeffrey fino all'ultimo giro. Sono entrato in un canale e quando ho dato il gas il canale ha ceduto e la mia ruota anteriore è uscita dal solco e sono caduto. È stato un episodio sfortunato. Nella seconda manche sono partito bene e stavo guidando bene fino alla fine quando Jeffrey è passato, era molto veloce mentre io ho commesso degli errori e perso un po' di concentrazione. Il quinto posto è buono, ma volevo qualcosa di più. Dopo essere stato il pilota che ha guidato la maggior parte dei giri oggi è un peccato non essere sul podio, ma ci arriveremo. Mi sento bene."

MX2

Il 4-2 di Vialle è bastato per il terzo posto assoluto e per il quinto podio in sei round. E’ ancora in testa al campionato MX2 con 3 punti di vantaggio su Jago Geerts.

Tom Vialle: "Nella prima manche mi sentivo abbastanza bene ma poi ho fatto un errore che è successo così in fretta che non ho capito davvero cosa l'abbia causato. Ho perso l'anteriore ma ho recuperato fino al 4° posto e nella seconda manche Max [Renaux] stava andando davvero bene ed ha fatto un gap su di noi all'inizio. Ho provato a spingere per riprenderlo. Ho spinto così tanto negli ultimi cinque giri. La pista era difficile, con un sacco di solchi e non riuscivo a trovare un modo per sorpassare. Nel complesso non è stata una brutta giornata."

Faenza ora ospiterà il Gran Premio di Città di Faenza mercoledì 9 e domenica 13 il Gran Premio d’Emilia Romagna.

 

Motocross World Championship 2020, Round 6 – Faenza, Italia (numero 1)

MXGP

1. Jeffrey Herlings (KTM)

3. Antonio Cairoli (KTM)

5. Jorge Prado (KTM)

13. Michele Cervellin (Yamaha)

14. Alessandro Lupino (Yamaha)

MX2

3. Tom Vialle (KTM)

13. Simon Längenfelder (GasGas)

15. Ruben Fernandez (Yamaha)

24. Joakin Furbetta (KTM)

35. Jeremy Sydow (GasGas)

EMX125

4. Pietro Razzini (Husqvarna)

15. Xavier Cazal (KTM)

19. Daniel Gimm (Yamaha)

37. Edgar Canet (KTM)

 

credits: press.ktm.com

follow: Airoh Helmet Racing

Related