Airoh Area Riservata
#Race

Tom Vialle 2° assoluto nel Gran Premio del Garda mentre la caccia al titolo MXGP rimane aperta

01 novembre 2021

MXGP of Garda: questo fine settimana ha avuto luogo il sedicesimo Gran Premio del Campionato del mondo di Motocross 2021 a Pietramurata.

 

MXGP

Herlings conquista il 4° posto in Italia ed è ora 3° nella disputa per il titolo MXGP ma a 3 punti dalla vetta mentre Cairoli 5° e Jorge Prado 6° a due gare dalla fine.

Jeffrey Herlings: “Da dove posso iniziare?! La giornata in realtà è iniziata abbastanza bene, ma poi è andata in discesa da lì! La mia partenza è andata bene nella prima manche ma non sono riuscito a prendere il mio ritmo per i primi tre giri e ad un certo punto ero 4° ma ho perso molto tempo passando Jorge. Fondamentalmente, Romain e Jeremy se ne erano andati. Il terzo posto era ancora OK. Nella seconda manche volevo davvero attaccare e cercare la vittoria. Ero in seconda posizione al secondo giro e ho pensato 'questa sarà la mia moto'. Sono andato oltre il salto del traguardo e volevo inseguire Tim perché sentivo di avere la velocità, ma la moto è andata da sinistra a destra e sono stato spazzato via. È stato un mio errore ma poi la moto era un po' piegata e ho avuto bisogno di qualche giro per abituarmici. Il ritmo stava tornando ed ero vicino a Romain, ma la mia mano si è staccata dal manubrio durante lo stesso salto e sono stato sbalzato dalla moto. È stato un grande colpo con una brutta caduta. La moto era ancora più piegata! Sapevo che avrei avuto bisogno di qualcosa di speciale oggi. Ero decimo e dovevo continuare a spingere perché ogni punto conta. Per tornare a casa con solo 3 punti in meno, so che è ancora potevo farcela. Non l'ho reso facile per me stesso e gli ultimi due GP qui sono stati duri ma tutto è ancora possibile. Grazie a Tony. Solo i più grandi ed i più grandi campioni lo avrebbero fatto. Per me non solo ha mostrato la sua lealtà a KTM, ma mi ha aiutato molto perché questi sono due punti molto importanti. Solo un vero compagno di squadra lo avrebbe fatto. Anche Jorge, ho dovuto passarlo tre volte in quella seconda manche. È stato un vero lavoro di squadra e non posso ringraziarli abbastanza”.

Tony Cairoli“Le gare di oggi sono andate bene, e con maggiore decisione e un pizzico di fortuna nei primi giri si poteva andare a podio. Nella prima manche sono partito bene ma ho commesso qualche errore nei primi giri e sono passato dal quinto al settimo posto. Nel corso della manche sono risalito al quinto posto ma non è stato facile.... ci voleva una partenza come quella di mercoledì e sarebbe arrivato ancora il podio. Purtroppo quelli davanti erano troppo lontani quando sono riuscito a passare. Nell'ultima manche avevo il ritmo per andare un po' più veloce ma c’era una gran lotta davanti. Ero quarto quando ho visto che Jeffrey era dietro e poiché per me il quarto o il quinto posto non cambiava molto, ho ceduto all’olandese la mia posizione. Spero che qualche punto in più possa aiutare lui e KTM per il campionato... cerchiamo tutti di fare il meglio per KTM".

Jorge Prado: “Considerando che su questa pista ho corso con i problemi dell’infortunio alla schiena, devo essere soddisfatto del sesto posto, considerando anche che non potendo allenarmi la mia condizione fisica ne risente, e di certo non sono ancora al 100%. È passata solo una settimana e mezzo da quando ho avuto la frattura, anche se sta lentamente migliorando. Oggi è stata meno fastidiosa  delle altre gare. Ho fatto ottime partenze, purtroppo nella prima manche ho sofferto un po’ per indurimento degli avambracci. Settimo in gara uno, il sesto posto è stato il massimo che ho potuto fare nella seconda manche. Nel complesso, sono soddisfatto".

 

MX2

Vialle, non in perfetta forma, ottiene il suo nono podio MX2 della stagione ed è ora 2° nella serie mentre Hofer vince la sua seconda gara in MX2 quest'anno, ma dopo una caduta nella 2° manche conclude al 4° posto assoluto.

Tom Vialle: “Oggi non è andata male. Mercoledì mi sono fatto male alla caviglia nell'incidente e non ero sicuro di poter guidare. Le prove al mattino sono andate bene ma durante le gare è stato doloroso sugli atterraggi dei salti. La prima partenza della manche non è stata così male, ma non riuscivo a seguire il ritmo e avevo dolore al braccio. È stata dura! Il mio feeling durante la seconda manche è stato migliore. Ho solo cercato di guidare il meglio che potevo. Ho provato di tutto e sono abbastanza felice del 2° posto. Oggi è stato un bene per il campionato e ora cercheremo di stare davanti a Jago”.

Rene Hofer: “Ancora una buona giornata direi con la mia seconda vittoria in MX2. Sono piuttosto sopraffatto da tutte le cose che stanno succedendo in questo momento. Due vittorie su sei manche qui. Sfortunatamente, ho perso il podio a causa di una caduta nella seconda manche, ma la mia guida è stata buona per risalire fino all'8° posto. Sto bene e stiamo facendo bene anche in campionato: siamo a soli tre punti dal 5° posto, e anche il 4° posto non è lontano. Daremo il massimo negli ultimi due GP per cercare di migliorare la mia posizione”.

Mattia Guadagnini: Non molta fortuna oggi. Ho avuto un buon feeling in qualifica ed ero motivato per una bella gara, ma ho avuto una brutta partenza nella prima manche. Stavo andando forte e recuperavo posizioni ma ho avuto due cadute. Nella seconda ho urtato il ginocchio ed ero l'ultimo a lungo quindi mi sono fermato Per la seconda gara volevo fare una buona partenza e quasi ce l'ho fatta tranne per un piccolo errore alla prima curva. Non mi sentivo al 100% e non avevo un buon ritmo. Ho fatto quello che potevo. Ci azzereremo e ci prepareremo per Mantova".

 

Motocross World Championship 2021, Round 16 – Pietramurata 3 (ITA)

MXGP
4. Jeffrey Herlings (KTM)

5. Tony Cairoli (KTM)

6. Jorge Prado (KTM)

MX2
2. Tom Vialle (KTM)

4. Rene Hofer (KTM)

11. Simon Längenfelder (GasGas)

13. Gianluca Facchetti (KTM)

14. Mattia Guadagnini (KTM)

16. Isak Gifting (GasGas)

21. Filippo Zonta (Honda)

 

credits: press.ktm.com and gasgas press center

follow: Airoh Helmet Racing

Related